Splinterlands Chronicles - n.177 - Il mercato scivola, ma non tutti i mali vengono per nuocere

Appuntamento ravvicinato con le Cronache visto che son passati solo due giorni dall'ultima volta, ma oggi è martedì ed è tempo di bilanci settimanali che come al solito saranno in coda.

La missione di ieri prevedeva la rinuncia ai neutrali mentre quella di oggi era assegnata all'elemento Acqua. Non è stato facile concluderle: la concorrenza diventa più serrata ogni giorno che passa. Ieri ho impiegato 14 battaglie con 5 sconfitte e 9 vittorie (di cui ben 6 non valide per la missione) mentre oggi ne ho dovute completare 10 con un bilancio in equilibrio con 5 vittorie ed altrettante sconfitte. In totale, conteggiando anche le battaglie combattute dopo il completamento della missione, ne ho affrontate 32 mettendo a segno 20 vittorie, con un win-rate che di conseguenza si attesta al 62%. Molto basso, troppo basso.

Alla fine ho ricevuto in totale 8 casse da cui ho ottenuto una sola carta, ieri: Phantasm dell'elemento Morte, che ho già al livello 5 e che non vale la pena neanche di vendere al momento. Oltre alla carta ho però trovato anche un totale, quasi tutto oggi, di 118 dec, che, contando anche quelli ottenuti dalle battaglie, arrivano a 484.332. Il valore complessivo dei premi nei due giorni quindi è di 44.8 centesimi e di un equivalente di 421 Power Dec.

Il numero delle battaglie che affronto ogni giorno è sensibilmente aumentato proprio perché ogni giorno voglio arrivare ad ottenere almeno 200 punti di Power Dec, fra quelli assegnati dalle carte vinte e da quelle che si potrebbero comprare con i dec ricevuti.

Dal 1° settembre infatti son passati 778 giorni durante i quali ho ricevuto 19626 punti di potere, ad una media quindi di 252 al giorno. Per cui continuando a questo ritmo potrei salire in Lega Gold II entro 77 giorni (esattamente come due giorni fa, quindi non ho fatto passi avanti in sostanza), mentre per ritornare in Lega Champion serviranno 1468 giorni (addirittura 6 più dei 1462 di un paio di giorni fa). Un'attesa davvero molto lunga se non interverranno cambiamenti nel gioco e la cui noia cercherò di mitigare alla ricerca di un premio di classifica nella Lega Silver. Anche se questo obiettivo è probabilmente anche più difficile da raggiungere almeno è più divertente provarci.

La stagione scorsa come sa chi segue le Cronache non ci sono neanche andato vicino. Al massimo sono arrivato alla 49° posizione ma poi sono rotolato oltre la 100° e quindi alla fine ho preferito passare alla Lega Gold. Questa stagione probabilmente andrà anche peggio visto l'inizio. Dopo 3 giorni ho accumulato solo 1736 punti che valgono la 173° posizione. La stagione è cominciata da poco e c'è tempo ma se il buongiorno si vede dal mattino ci son poche speranze.

rank.PNG

E non posso, questa volta, neanche trovare la scusa delle poche battaglie. Il leader di classifica, uno dei favoriti alla vittoria conclusiva, ne ha effettuate appena 5 più di me. La differenza è tutta nel win-rate. Il mio è uno scarso 67%, il suo supera il 95%. La 25° posizione è appannaggio di hanzek a 1948 punti, quindi un distacco già importante di oltre 200, che ha un win rate di oltre l'80%. Questo valore è proprio quello che è indispensabile per poter sperare di ottenere un premio di classifica di Lega. E per raggiungerlo occorre potenziare al massimo le carte usate in battaglia e diversificare gli Evocatori per poter disporre di quello giusto per ogni ruleset che capita. Perché se si vuol perdere meno del 20% delle battaglie occorre esser sempre competitivi e non sperare nella fortuna che ci assegni condizioni favorevoli. Proprio a questa strategia sto puntando, cercando di portare al livello 5 Delwyn Dragonscale. Tra ieri ed oggi ne ho acquistati 3 esemplari e me ne mancano solo 5, che spero di ottenere in 3-4 giorni al massimo. Ma dopo di lui la strada sarà ancora lunga. Ma almeno sto recuperando il gusto di giocare e stabilire delle strategie di battaglia e non legate solo al punteggio in Power Dec. Farò finta che le Leghe superiori non esistono :D Sono state un sogno di gioventù :D

Veniamo all'aspetto economico, con l'aggiornamento settimanale del valore del mio deck.

value.PNG

La settimana non è andata bene con un calo del valore del 2,41%, pari a quasi 6 dollari in termini assoluti. Una perdita assolutamente fisiologica, considerando il ritmo con cui è cresciuto nel tempo il valore, ma comunque significativa se si osserva che in sei mesi è mezzo è la terza più alta diminuzione. In precedenza c'era stato un calo maggiore (-4.96%) nella settimana che terminava il 1° settembre, la data di introduzione delle nuove regole, e prima ancora nella settimana conclusa il 30/6 quando la perdita fu del -5.02%, all'epoca in cui il dec stava cominciando a sprofondare ai suoi minimi, toccati neanche un mese dopo. La perdita di questa settimana invece intacca appena il guadagno della settimana precedente. Il calo è in verità un po' più ampio di quel che sembra considerando che nella settimana c'è stato un apporto di 2.79 dollari dai premi ricevuti, quindi si colloca ad una perdita totale di poco più di 8 dollari.

Al calo ha contribuito soprattutto la diminuzione del valore di mercato delle carte, che è sceso dai suoi massimi. Mentre il dec è salito nel corso della settimana di quasi il 5%, e si trova ad oscillare, da dopo la conclusione della prima prevendita di lotti di terreno, intorno al valore di 0,9 millesimi di dollaro.

Ma questa diminuzione di prezzi del mercato può esser l'opportunità per risparmiare nell'acquisto delle carte che mi servono, anche se a dire il vero gli evocatori hanno subito meno questo calo. Poco male: acquistando a prezzo più basso si può mediare al ribasso il prezzo di carico delle carte nel deck. Quindi non me ne lamento affatto, visto che tanto non era mia intenzione smobilitare nulla del mio deck per portar fuori valore da Splinterlands.

La settimana scorsa avevo cominciato a monitorare l'andamento del mio deck confrontando il rendimento dell'investimento, a partire dal 5 maggio, nei confronti di altri noti assets finanziari. Continuo ad aggiornare la situazione ampliando il monitoraggio ad altri strumenti di investimento noti:

compare.PNG

Il bitcoin, molti di voi lo sapranno, ha avuto un'impennata negli ultimi giorni, che la portato quasi a 18mila dollari. Ha quindi praticamente raddoppiato il valore rispetto al 5 maggio. Un risultato semplicemente strepitoso che però sembra ben poca cosa se raffrontato al rendimento del mio deck Splinterlands, quasi triplo.

Ho introdotto nel confronto anche Facebook, altra nota azione quotata al Nyse, che nel periodo di confronto ha avuto un decimo del rendimento, pur ottenendo una rivalutazione del 32%, l'oro, che con una crescita del 10% è stato surclassato, ed il titolo obbligazionario per eccellenza, il T-bond a 10 anni, che con il suo 29% si colloca sempre molto distante.

Direi che il calo di questa settimana può esser sopportato, voi che dite?



0
0
0.000
8 comments
avatar

Sempre interessanti i tuoi spunti e le tue correlazioni, caro @garlet, e concordo con un altro grande interprete di Hive, il nostro @libertycrypto27, i tuoi parallelismi sono stati molto interessanti e validi, bravo davvero...

!BEER

0
0
0.000
avatar

Grazie anche a te @mad-runner. Fa sempre piacere sapere che quel che si scrive risulta interessante.

Cerco sempre di trovare nuovi spunti e modi di interpretare e vedere le cose

0
0
0.000
avatar

Guarda, caro @garlet, sei davvero un validissimo interprete, poliedrico e molto competente, e di spunti ne hai davvero tanti...

!BEER

0
0
0.000